venerdì 7 novembre 2008

Una plancetta da pesca facile facile.....


Buona sera a tutti... finalmente trovo un po' di tempo per spiegare come ho costruito la mia plancetta per la pesca. Come potete vedere la costruzione è abbastanza semplice e poco dispendiosa. Ingredienti: una tavola da bodyboard (di quelle da prendere le onde, per intenderci!!!) un tubo in alluminio diam. 16 mm, un foglio di polipropilene nero da 3 mm, bandiera di segnalazione, viti inox con dadi, un occhiello per agganciare la sagola, fettuccia in nylon da 5 cm di altezza, velcro da 5 cm di altezza, elastico tondo da 3 e da 6 mm di diam, ganci in plastica, moschettoni in acciaio inox, un po' di materiale di consumo, un pizzico di fantasia.....
Innanzi tutto la tavola.... si trovano a poco prezzo (meno di 20 Euro per quella che ho scelto io) della lunghezza di 38 ' ed in grado di sostenere il pescatore sdraiato senza affondare. Tagliati due dischi di circa 25 cm di diametro dalla lastra di polipropilene ho provveduto a fissare la base su cui verrà poi bloccata l'asta della bandiera di segnalazione, base indispensabile anche per l'occhiello per la sagola. Il tutto fissato sopra e sotto con viti e dadi.
Il fermo sulla base dell'asta e' fatto con uno stringicavi per impianti elettrici (si trova comunemente nei negozi e nei supermercati).


















A circa metà asta si crea un blocco con della sagola e della colla e si inserisce un disco forato che con 4 spezzoni di elastico funge da tirante ed evita che l'asta possa sfilarsi e cadere (si possono fare anche due buchi nel asta nei quali verranno passati gli elastici da collegare con i moschettoni).


















Sulla tavola ho eseguito dei tagli, con lo scopo di evitare che le cinghie che dovranno assicurare i fucili e l'attrezzatura escano dalla plancetta o costituiscano un appiglio nella parte inferiore in caso di scogliere affioranti e comunque per garantire maggiore scorrevolezza negli spostamenti.



Ovviamente ognuno può creare cinghie in modo da trasportare al meglio la propria attrezzatura, utilizzando la fettuccia in nylon, il velcro ed elastici tipo quello che uso per il blocco dei miei arbalete.



La costruzione richiede poco tempo, un po di pazienza ed il risultato e' quello di ottenere una plancetta con possibilità di trasportare parecchio materiale e di sostenere il pescatore per una sosta ristoratrice o negli spostamenti (offre poca resistenza al trascinamento e per quel poco che l'ho testata anche al vento e alle onde... ) Spero di aver offerto qualche buono spunto per la realizzazione. Non mi resta che augurarvi buon lavoro ..... A presto!!!!

5 commenti:

gavriol ha detto...

Mitico...
Posso confermare che la plancetta in questione è veramente molto bella e funzionale.... ora vogliamo i dettagli della costruzione del LEGNO....

ilaria - anguilla elettrica ha detto...

Complimenti per la spiegazione sulla plancetta...tutto molto chiaro e un 10 per il reportage fotografico!!
Ci vediamo in piscina!!

giano ha detto...

ottimo lavoro ale poichè siamo compagni di pesca posso garantire ,che la plancetta che ti sei fatto è buona molto utile emaneggevole come ti osempre detto.Detto cio ti rinnovo i mie complimenti per la tua plancetta fai da te ci ao ci si vede in piscina.

guido ha detto...

Complimenti per il lavoro svolto..
attendo il fucile...
a che punto siamo??

Willy ha detto...

Spettacolare!
Complimenti!