domenica 18 gennaio 2009

RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA


Ciao a tutti... volevo scrivere questo post sul corretto funzionamento della Respirazione Diaframmatica.(Speriamo di eseguirla in modo giusto)
Leggendo un articolo su una rivista di pesca sub, mi sono soffermato su un particolare; la cintura diaframmatica.
Osservando una ispirazione diaframmatica possiamo notare che la nostra "pancia" si è gonfia come un pallone, è proprio qui che bisogna avere degli accorgimenti essenziali per il migliore svolgimento di questa tecnica.

Durante l'inspirazione la parte bassa dei polmoni si riempie "pancia gonfia" così creando una deformazione della parete addominale, con ristagni di sangue e processi biologici frenati. Questo modo di respirare è sconsigliato e la rivista sostiene che non è ammesso nel Pranayama perché oltre a svantaggi individuali compromette la fase toracica e clavicolare.
Nell'espirazione invece con la cintura addominale rilassata non aiuta l'ascensione del diaframma verso l'alto e dunque non favoriamo la massima espulsione dell'aria.

L'inspirazione con la fascia addominale controllata è quindi il MIGLIOR Modo per lo svolgimento della respirazione diaframmatica.
Durante l'inspirazione, avendo una resistenza dei nostri muscoli addominali verso l'interno la nostra "pancia"non si deforma e il volume della quantità d'aria resta uguale.
Quindi nell'espirazione con la cintura controllata avremo la massima espulsione dell'aria residua e tale pressione verso l'interno(addominali) libera da eccessi di sangue i nostri organi come fegato e bile ecc..
Avrei piacere con il Maestro GAVRY(e gli amici della piscina) di mettere in pratica la corretta esecuzione..

Ritengo che il controllo del respiro e il modo di respirare sia una cosa che si acquisisce sempre in meglio con la pratica e gli occhi di un buon istruttore come del resto il mitico Ale...

UN SALUTO A TUTTI

ARBAGEPPETTO Guido

4 commenti:

ilaria - anguilla elettrica ha detto...

Ciao!
Come ho cercato di spiegare durante la lezione di respirazione del corso di apnea, durante la respirazione normale gli addominali non intervengono. Invece hanno un ruolo fondamentale durante la respirazione "controllata" e per eseguire una respirazione yogica...
Vorrei ricordare che i polmoni sono semplici tessuti elastici che si sgonfiano e gonfiano ad opera del diaframma (questo discorso vale solo per chi respira bene...e purtroppo sono poche le persone che respirano bene...la maggior parte ha una respirazione alto- toracica che è innaturale)che in questo tipo di respirazione è "aiutato" molto dagli addominali..
Quindi il controllo con gli addominali è fondamentale ma è altrettando importante la mobilità del bacino (non entro in particolari di anatomia...)...senza quella non si riesce a fare una respirazione diaframmatica

ilaria - anguilla elettrica ha detto...

...dimenticavo....a breve uscirà sullo sciamano un post proprio sulla respirazione!

gavriol ha detto...

Mitico Arbageppetto,
la questione respirazione con gli addominali è fonte di discussione perchè alcuni ritengono più naturale una respirazione senza vincolo(addominale)e anche secondo me il vincolo addominale è controproducente solo per quanto riguarda le tensioni muscolari che crea.Come giustamente ha scritto ilaria è molto più importante la mobilità del bacino e la fase di espirazione che interessa proprio gli addominali che vanno in compressione del diaframma per aiutarlo nella salita verso l'alto e quindi nello svuotamento dei polmoni.
Tanto che nel pranayama è molto più importante la fase espiratoria di quella inspiratoria.
Come si dice nel pranayama "non puoi riempire ciò che è già pieno"
Mercoledì proviamo i due metodi e facciamo le esperienze necessarie per capire....

alerts ha detto...

I will pass on your article introduced to my other friends, because really good!
wholesale jewelry