sabato 24 gennaio 2009

Ricordi

Volevo fare un post sulle maschere e sicuramente lo farò nei prossimi giorni ma quando mi sono messo a scrivere mi è venuta in mente la mia prima maschera e i ricordi mi hanno travolto.
Non so se qualcuno si ricorda la PINOCCHIO della Cressi, è sicuramente una maschera che ha fatto la storia della subacquea con l’ovale in plastica il vetro temperato e il classico ferretto a tenere il telaio.
Inventata nel 1952 da Luigi Ferraro fu la prima maschera a contenere il naso per poter compensare e compensarla, è stata talmente innovativa che potremmo definirla geniale.
In realtà aveva un volume interno importante se paragonato alle maschere attuali, il confort era quello che era, la gomma sicuramente non è silicone e la stampa della maschera sul viso era evidente anche dopo molte ore, segno di dove ero stato durante tutto il pomeriggio.

La mia Mitica Pinocchio …non so quanti anni l’ho usata, ma sicuramente è stato un pezzo della mia vita … forse il più importante per scoprire le meraviglie che esistono sotto il mare ed è merito di quella maschera se oggi non posso fare a meno di andare in acqua in ogni stagione e con ogni mezzo, per rivivere ogni volta la sensazione di essere pesce.
Ho avuto molte altre maschere sicuramente migliori nei materiali e nelle forme ma nessuna mi è rimasta nel cuore come questo pezzo ormai da museo che la Cressi continua a produrre.

7 commenti:

ilaria - anguilla elettrica ha detto...

Che belli questi ricordi!!

Io conservo ancora la mia prima muta...penso che la terrò sempre come ricordo del mio "ritorno" all'acqua!!

Willy ha detto...

Ve la ricordate quella maschera ancora più vecchia con il naso all'interno dell'ovale della lente? Della serie impossibile compensare :)
Ne avevo una con la parte in gomma arancione......... anzi dovrei averla in giro ancora.

ilaria - anguilla elettrica ha detto...

Spettacolo!!

Certo che a ripensare alle "vecchie" attrezzature sembra passato un millenio da quando è nata la subacquea...in realtà alcuni pionieri sono ancora vivi e vegeti e sentire delle loro imprese è un'emozione indescrivibile...
...sto leggendo un libro di Folco Quilici...mi sta lasciando veramente senza parole...anche se le storie dei corallari sono quelle che mi entusiasmano di più...sono vere e proprie avventure!!

gavriol ha detto...

Willy se trovi la maschera dovrebbe essere una GOOGLE fai una foto che la postiamo ...
Ciao e grazie

Willy ha detto...

Guarda mi è presa la scimmia, devo guardare in cantina o in garage, sicuramente l'ho ancora in giro. Se la trovo inserisco volentieri la foto.
Mi ricordo che c'era nera e arancione (la mia)

ilaria - anguilla elettrica ha detto...

Cerca bene!! La Google è veramente un pezzo da museo!!

Willy ha detto...

Oggi ho avuto il tempo di sfrugare in garage, la maschera non c'è il che significa che è sicuramente in cantina. In compenso ho trovato questo paio di pinne.
http://img525.imageshack.us/my.php?image=pict0001om3.jpg
Ve le ricordate? Queste avranno 10 anni :) le usavo prima del mio primo paio di hf2000