domenica 22 marzo 2009

UN TUFFO NEL TORBIDO

Ieri domenica 22 marzo io e ale come da accordo del giorno primo ci troviamo all'alberghiero per un tuffo in apnea con fucile ecc...Appuntamento ore 7:oo 7:30 ci troviamo in acqua diretttamente: io arrivo con un pò di ritardo ma vedo ale a metà scogliera quindi presumo che sia entrato da poco comunque; io mi preparo ed entro in acqua, faccio il solito percorso che ha fatto ale però uscito dalla curva della scogliera non seguo ale ma taglio dritto e vado verso la punta di scogli sommersa arrivato sulla punta ho un attimo di indecisione se tornare in dietro o tagliare per il mare aperto, alla fine decido per il mare aperto scavalcato la punta con cautela anche se l'acqua era sempre un pò torbida come d'incanto sulla mia sinistra si materializza un branco di cefali di circa una ventina di esemplari d'istinto mi viene da mirare ad un esemplare ma poi decido di tirare in mezzo al gruppo e alla fine il tiro è andato a segno una bella botta di cu..!! un bel esemplare di 700g.
Fatta questa prima cattura ragiungo ale lui nel frattempo aveva fatto un tiro alla salpa ma infruttuoso, mi fa i complimenti per la cattura che ho fatto poi ci separiamo di nuovo lui fa la scogliera esterna di fronte al don gnocchi ed io la parte interna nella prima mettà non vedo come si suol dire nemmeno una ceina però, dopo qualche metro mi fermo e faccio un aspetto: nel torbido vedo avvicinarsi una sagoma argenteaa era un altro cefalo di cui alla pesa risulterà di kg 1, comuncue appena mi e giunto a tiro dopo una breve esitazione del pesce che si era fermato per una frazione di secondo che si era fermato davanti alla punta dell'asta a svoltato sulla sua sinistra avendolo di faccia ho scoccato il tiro ed e risultato un tiro da cecchino perchè praticamente lo colpito dietro le branchie ed esattamente dietro le pinne laterali, raggiungo ale e galvanizato gli feccio vedere la mia seconda cattura, finendo il giro di andata torniamo in dietro invertendo le posizioni di andata usciti dall'acqua ale aveva preso un polpo ed una bella seppia io due cefali ed un polpo, al di là delle catture abbiamo fatto anche un bel pò di allenamento sia per le gambe che per il fiato comunque pescare in apnea è sempre una bella senzazione.

2 commenti:

gavriol ha detto...

Ragazzi state diventando sempre più spietati...
Grandiiii...

giano ha detto...

se vogliamo avere dei risultati in gara bisogna darci dentro a più non posso per fare risultato no.