sabato 27 febbraio 2010

Pesca in apnea e non bracconeria!


Riallacciandomi al post del Gavry sulle AMP e pesca in apnea ho cercato un pò su internet e ho trovato questo video di Umberto Pelizzari che spiega per l'ennesima volta che il pescatore in apnea non è un bracconiere e pratica un tipo di pesca eco-compatibile.


Trascrivo una frase di Umberto che riassume il video: "Solo attraverso un profondo rispetto e la conoscenza abbiamo la cultura del mare".

Ma ecco il video che è meglio di mille altre parole

domenica 21 febbraio 2010

EUDI Tavola Rotonda PESCA- AMP



La Tavola Rotonda è stata patrocinata dalla F.I.P.S.A.S. per dialogare con Ministero e AMP sulla esclusione della Pesca in Apnea proprio dalle Aree Marine Protette. Il clima è stato sicuramente costruttivo e tutti i partecipanti si sono resi disponibili al dialogo senza pregiudizi ed ostruzionismi, nonostante le dichiarazioni del Ministro dell'Ambiente On. Prestigiacomo che in una dichiarazione pubblica chiudeva in maniera definitiva e senza possibilità di dialogo alla Pesca in Apnea tutte le AMP.

La F.I.P.S.A.S. con il Prof.Azzali si pone come soggetto di riferimento e di garanzia per il Ministero e le AMP per l'eventuale monitoraggio e la fruizione delle zone delle AMP non soggette a vincolo totale (zone B-C).

Dall'incontro è emersa comunque una legislazione per le AMP obsoleta e con una confusione di competenze cronica e l'impossibilità di un controllo scrupoloso per l'estensione stessa delle zone sotto tutela.

In conclusione la Pesca in Apnea resta fuori al momento dalle AMP, anche se in futuro ci sono buone speranze di concretizzare tutte le parole in progetti di ricerca seri che dimostrino in maniera inconfutabile come il Pescatore in Apnea consapevole dei propri diritti e doveri possa essere considerato una risorsa per le AMP e non come una minaccia

Per questo la F.I.P.S.A.S. da una enorme importanza ai Corsi di Pesca in Apnea per rendere il pescatore "Ecocompatibile" e consapevole

venerdì 19 febbraio 2010

Addio ad Andrea Ghisotti


Il mondo della subacquea e della fotografia in particolare oggi ha perso uno dei suoi più grandi protagonisti è infatti mancato Andrea Ghisotti profondo conoscitore di Mare e di relitti .

Le sue ultime apparizioni sono state nel programma ABISSI trasmesso dalla RAI .
Condoglianze alla famiglia da tutta La TRIBU'

Prove di TIRO

Alcuni filmati di prove tiro ...
Bersaglio a 5 metri dalla ventosa ...
Telecamera posizionata sotto il bersaglio ...
fucili utilizzati : airbalete OMER modificato con X POWER SCT
arbalete snake
arbalete cressi geronimo pro
arbalete in legno autocostruito
arbalete OMER hf 1 doppio elastico.

BUONA VISIONE !!!.......

video

video video video video

Complimenti ai tiratori per i numerosi centri ...

giovedì 18 febbraio 2010

LE ROI design - MUTE SU MISURA

Tra i laboratori che assemblano mute subacquee, si sta ritagliando il suo spazio, proponendo capi per la pesca in apnea, l’apnea pura e l'immersione sportiva, una giovane ditta; LE ROI DESIGN.

Il titolare della ditta, Antonio Piscitelli, per gli amici Tony... è un atleta che gareggia da circa 15 anni, con buoni risultati e instaurando così anche un buon rapporto tra gli agonisti...si propone sul mercato con una esperienza ventennale, dedicando una grande importanza alle varie fasi del processo di confezionamento, della qualità dei materiali, delle mescole, delle fodere, delle funzionalità del taglio e del design uniti nel processo manifatturiero diretto, consentendo di riconoscere ai propri capi una qualità indiscutibile e soprattutto offrendo soluzioni sempre più idonee alle esigenze della clientela.

Una nuova idea pensata da me e messa a punto da Tony...è l' ID System....sistema ideato per la pesca in tana in alternanza all'agguato, senza essere costretti ad impugnare la torcia per tutta la pescata.

Fascia in neoprene, con sistema doppia chiusura in velcro, e asola appendi torcia.
http://www.youtube.com/watch?v=i6HePSP_Frg

mercoledì 17 febbraio 2010

La "toda joia" della Tribù

Martedì grasso...e la Tribù festeggia!!
La macchina da guerra si è messa in movimento...la pizzeria Arribabà ha tremato...una Tribù di 40 persone forchette munite non è uno scherzo!

E' stata una serata veramente memorabile!!
Non servono tante parole...ma solo un immenso GRAZIE a tutti quelli che hanno partecipato alla serata...e anche a quelli che, anche se non sono riusciti a venire, ci sostengono!
Una serata semplice...una pizza, chiacchiere e risate tra amici: ecco quello che abbiamo voluto creare ieri sera! E ci siamo riusciti!!


Ragazzi siete stati semplicemente MITICI!!!
Abbiamo approfittato della serata per consegnare il suo nuovo fiammante brevetto a Frà! Le Poste Italiane ci hanno fatto tremare ma sono riuscite nell'ardua missione di far arrivare il brevetto a destinazione!

Cos'altro aggiungere?! Vi aspettiamo in piscina numerosissimi come sempre...d'altronde l'acqua non la usiamo per friggere!!

martedì 16 febbraio 2010

L'anteprima di Oceans


Come aveva accennato il Gavry nel post precedente durante l'EudiShow sono state presentate in anteprima alcune scene del film OCEANS un film prodotto da Jacques Perrin che si interroga sull'impatto dell'uomo sulla vita del nostro pianeta e risponde a questa domanda con immagini intense ed emozionanti.

Questo film in Francia è già uscito a fine Gennaio, qui in Italia rischiamo di non vederlo sui grandi schermi perchè non è stato acquistato da nessuna major...è veramente un peccato perchè al di là dello "scopo ambientalista" è un film spettacolare, come lo era il "Popolo Migratore" e "Microcosmos".

Sotto trovate i link di alcune scene che abbiamo ripreso all'Eudi durante la proiezione

Ricordo che potrebbero essere le uniche scene del film che riuscirete a vedere..l'audio non è un granchè per il rumore di fondo, ma penso che le immagini parlino da sole!

BUONA VISIONE!




Spero nei prossimi giorni di caricare il video delle megattere..io personalmente nel vederlo mi sono quasi commossa!

domenica 14 febbraio 2010

DIV-EX...EUDI

Appena di ritorno dalla 2 giorni all'EUDI voglio condividere alcuni momenti ed impressioni.
Rispetto a Roma 2009 la presenza di pubblico è stata nettamente superiore anche per la concomitanza con la fiera della Pesca Sportiva, moltissimi gli incontri con i nomi noti della subacquea e dell'Apnea.
Da ricordare l'incontro con Federico Mana per la presentazione del suo ultimo libro "La compensazione in Apnea"


Federico è persona speciale e si starebbe ore a sentirlo parlare, oltre che campione di Apnea è anche Maestro Yoga e si sente l'amore per il mare che lo pervade.
Altro incontro imperdibile è stata la presentazione in anteprima nazionale del film "OCEANS" immagini incredibili e fantastiche che nei prossimi giorni pubblicheremo.
Alla Fiera erano presenti tutte le grandi ditte "MARES e CRESSI "ma per i pescatori in apnea mancava la "OMER" .
Erano invece presenti molte ditte artigianali di mute ed accessori tra cui la "DEVOTO" nel cui stand facevano bella mostra le pinne prototipo della "ELITE"che noi della "TRIBU'" stiamo testando già da qualche mese.
Bella la premiazione del Campionato di pesca in apnea con la presenza dei primi 3 classificati e del nuovo CT della Nazionale Pietro Milano che sarà affiancato da Paolo Capucciati.
Altro momento topico l'incontro con Gianluca Genoni che ha illustrato le attività per il 2010 con Stage,Corsi ed esperimenti scientifici.


Nei prossimi giorno FOTO e VIDEO ..........

sabato 13 febbraio 2010

La movida della Tribù

E' arrivato il fine settimana...il mare purtroppo non è dalla nostra parte ma in compenso questo week end è di scena l'Eudi Show a Bologna!
...e secondo voi la Tribù poteva mancare?! Certo che no!
Programma alla mano, scorazzeremo per 2 giorni nei padiglioni di questo importante appuntamento della subacquea per scoprire le novità per il 2010!
I motori sono già caldi e tra poco si parte sperando di ritornare con tante cose da potervi raccontare!

La Tribù però non si ferma al fine settimana...come avrete già letto nella nostra movida, Martedì 16 - MARTEDI' GRASSO - abbiamo organizzato una pizza per passare una serata tutti insieme e festeggiare la fine del Carnevale! Anche per Martedì è già tutto pronto...mica si frigge con l'acqua!
L'appuntamento è alle 21.30 alla pizzeria Arribabà di Sarzana, chi volesse unirsi è sempre più che il benvenuto...basta solo uno squillo e la Tribù risponde!

giovedì 11 febbraio 2010

Apnea e Pesca in Apnea due modi di vivere il Mare

A volte durante i corsi di Apnea e di Pesca in Apnea ci domandiamo le differenze tra le 2 discipline che hanno per comune denominatore l'Acqua e che potrebbero sembrare molto vicine ma che hanno invece differenze marcate soprattutto per gli obbiettivi che le caratterizzano.
L'apneista và in acqua per scoprirsi, per trovare il proprio limite e per vivere liberamente l'elemento fluido, per fare apnea non servono molte attrezzature bastano un paio di pinne ed una maschera con boccaglio.
L'apneista deve eseguire pochi tuffi dove si raggiungono le massime performances ed il suo allenamento è volto alla massima concentrazione per raggiungere l'obiettivo con tempi di recupero e di riposo lunghi.
Il pescatore in apnea ha come scopo la cattura di un animale in un ambiente ostile, per giunta con un solo colpo per catturarlo.
Il pescatore resta in acqua per lunghi periodi ed ha quindi bisogno di attrezzature aggiuntive sia per proteggersi dal freddo che per portare a termine l'azione di pesca, gli accessori sono quindi maggiori e vari.
Molto importante per il pescatore l'allenamento in acqua che deve portare a svolgere moltissimi tuffi con tempi di recupero limitati le profondità raggiunte non sono massimali ma lo sforzo è protratto nel tempo.
L'allenamento per le due discipline è diverso come è diverso l'approccio che vede l'apneista attore distaccato dall'ambiente marino mentre il pescatore deve conoscere l'ambiente in cui opera alla perfezione per insidiare le creature che lo abitano, sarà quindi integrato nell'ambiente e parte di esso.
Un corso di Apnea può essere propedeutico ad un corso di Pesca in apnea dando le basi su cui lavorare ma non è detto che occorre essere un ottimo apneista per essere un grande pescatore subacqueo perchè la cattura non è data esclusivamente dall'apnea ma da una miriade di variabili che includono l'intuizione, la conoscenza dell'ambiente e soprattutto la capacità venatoria individuale.

Attualmente in Italia esistono decine di didattiche che insegnano Apnea mentre il brevetto di pescatore in apnea amatoriale o agonistico viene rilasciato esclusivamente dalla F.I.P.S.A.S.

Per accedere al corso non è indispensabile avere un brevetto di Apnea
ma solamente un certificato medico sportivo

E soprattutto la passione !!!.....

La Tribù acquatica


E' da un pò che non si scriveva niente delle nostre serate in piscina....il silenzio non era dovuto al fatto che non si aveva niente da dire ma al fatto che eravamo con la testa nell'acqua!!
A parte gli scherzi...non si perde un colpo...l'anno scorso per la prima volta assoluta in piscina a Sarzana hanno fatto il loro ingresso in acqua i monopinna...si è poi continuato con le prove di tiro dei fucili al termine dei nostri allenamenti.
Non sono mancati i test di nuovi modelli di pinne (addirittura abbiamo avuto a disposizione i prototipi di pinne non ancora in commercio) grazie alla collaborazione con Gianni di "DallaColombina" di Lerici.
....insomma non ci stiamo facendo mancare proprio niente! Naturalmente non stiamo trascurando gli allenamenti e stiamo sperimentando anche qualche esercizio nuovo da proporre durante i nostri corsi di apnea.
Sotto trovate 2 video: una nuotata a delfino e l'esercizio che abbiamo battezzato il "pipistrello subacqueo".
Speriamo che soprattutto il secondo video sia di vostro gradimento e possa rappresentare uno spunto per lavorare in maniera diversa sull'apnea statica...in fin dei conti sapere che veniamo presi da esempio fa solo più che piacere...vuol dire che stiamo lavorando bene!

domenica 7 febbraio 2010

Rifiuti o non rifiuti ?????






Ormai si sa che le spiagge in inverno sono tristi e desolate; non sono in molti quelli che escono di casa in pieno inverno anche se cè una giornata di sole, quelli che invece si mettono giacche e capotti per fare la passeggiata al mare sulla spiaggia con il sole in faccia non si accorge di quello che il mare restituisce ma pensano solo a dire "o come si sta bene oggi , oppure bello il mare ""ma non si accorge o per lo meno fa finta di non vedere il lozzo o più finemete chiamata spazzatura che si butta a mare.

Beh che altro dire le immagini parlano da sole...

sabato 6 febbraio 2010

Video pescata Estiva

Ho ritrovato questa cartella e voglio condividerla con i lettori del Blog.
Qualcuno si riconoscerà in questa pescata poco fruttuosa per carniere ma meravigliosa per la compagnia.


video

video

video

giovedì 4 febbraio 2010

"Mi illumino di meno" a Portovenere


Noi della Tribù siamo da sempre sensibili alle problematiche ambientali e quindi siamo molto contenti di pubblicare la notizia che anche a PortoVenere il 12 Febbraio sbarcherà “M’illumino di meno”, la giornata, giunta quest’anno alla sesta edizione, dedicata al risparmio energetico promossa dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar.
Questa giornata nel suo piccolo vuole rappresentare un passo in avanti verso la sostenibilità e rientra in una serie di iniziative avviate dal Comune di PortoVenere su tutto il territorio come i pannelli solari per l'ostello della Palmaria e il prossimo impianto fotovoltaico della Batteria Umberto I°.
....e allora anche se non siamo di PortoVenere prendiamo l'esempio e illuminiamoci di meno tutti!!

mercoledì 3 febbraio 2010

SERATA A TU PER TU CON....GABRIELE DEL BENE



Venerdì sera alle ore 21.00, nella sede dello Spezia Sub si terrà l'incontro con Gabriele DEL BENE che tratterà vari temi...tra cui tecniche di rilassamento, e la pesca profonda....molti già lo conosceranno...ma per chi n sapesse di chi stiamo parlando...ecco parte della sua storia.... Nato a La Spezia nel 1966, Gabriele Delbene è alto 1,95 circa per un peso di 90 kg e possiede una capacità vitale prossima ai 9 litri. E' un uomo dal viso di eterno ragazzone, simpatico, disponibile... ma soprattutto è un subacqueo accanito istruttore di pesca in apnea ed un grande atleta con una spiccata attitudine per la profondità.


Facciamo una breve descrizione....

Fino al 1996 pescava in profondità con la classica cintura di zavorra, che spesso non sganciava se non oltre i 40m. Poi, quell'anno si accostò al profondismo puro cominciando ad allenarsi per battere i record di immersione in assetto costante e No Limits. Durante gli allenamenti, scendeva su relitti a 60 m con un sistema di zavorra ad assetto variabile ed effettuava delle buone apnee statiche sul fondo. Ebbene, proprio durante questi allenamenti notò una costante presenza di dentici su questi "vascelli fantasma", e così riuscì a unire l'utile al dilettevole cercando di insidiarli con la tecnica dell'aspetto profondo. Riuscendo a compensare in maniera automatica...a -60m fà aspetti da 1 minuto sul fondo. Complessivamente, tra discesa, aspetto e risalita, effettua tuffi da 2'40''/2'50''. Vi è da ricordare che negli anni novanta era nel trio azzurro insieme a genoni e pelizzari...ma poi la sua passione per la caccia lo ha portato verso altre strade....attualmente nel team seac sub...e sponsorizzato Evinrude E-Tec, svolge stage di pesca subacquea per lo piu nelle acque dell'elba o della sardegna...

Beh ora che dire di più...... CI VEDIAMO VENERDì SERA!!!!!!! NON MANCATE!!!!!!

lunedì 1 febbraio 2010

Primo Trofeo Sturla: Vince VITTORIO LAI!!!

Si è disputata il 31 gennaio, nelle acque antistanti Genova Sturla, il I° Trofeo C.N.Sturla, gara selettiva di pesca in apnea valida per l'accesso alle semifinale centro-nord.
Una quarantina di atleti si sono dati battaglia per le quattro ore previste, il via è scoccato puntuale alle 09.00 con i concorrenti che si dividevano in parte sulla destra al largo del grotto prospicente Boccadasse e Vernazzola altri si sono diretti verso Prearuggia alla ricerca di pesce bianco in poca acqua.

Appena entrati in acqua, i concorrenti, si sono resi conto di quanto le condizioni fossero proibitive, a causa di una visibilità in acqua scarsissima, compresa tra i 50 cm ed il metro e mezzo.
Difatti nei giorni precedenti una mareggiata ha colpito la zona e, nonostante i due giorni di scaduta, le condizioni sono rimaste avverse, con sospensione sia a fondo che a terra e pesce nervoso e scarso.

L’ha spuntata il veterano Vittorio LAI - Cisurama Rapallo, che al primo tuffo è riuscito ad arpionare una bella Orata di oltre 2800 grammi. Questa bella e unica cattura gli frutterà anche due “Bonus” da 1000 punti ciascuno.

In seconda posizione si piazza Francesco Arrigo - Lega Navale Quinto, autore di 2 catture (una bella corvina ed una mostella).
Alle 13.00 i concorrenti si sono portati sulla spiaggia di Sturla per la consegna del pescato....solo 9 cavetti con uno o due pezzi al massimo....

Meno male almeno la bella giornata di sole, ha potuto far apprezzare oltre al buon minestrone e maccheroni alla salciccia il momento della pesatura e premiazione sulla terrazza fronte mare del Circolo Nautico Sturla.

Si ringrazia tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione e all'unità di pronto intervento del 118 di Camogli presente direttamnete in mare ad effettuare assistenza attiva a tutti i partecipanti.