lunedì 31 gennaio 2011

Balena spiaggiata a S. Rossore: fallito l'affondamento


Giovedì scorso abbiamo dato sul nostro blog la brutta notizia dello spiaggiamento di una balena di 25 metri su una spiaggia del Parco di S. Rossore (PI).

Sembra sia stata la malnutrizione una delle cause della morte della balenottera. Lo ha detto Stefano Dominici del museo di Storia Naturale dell'università di Firenze, che oggi ha esaminato la carcassa insieme ai colleghi veterinari dell'università di Padova ipotizzando una possibile causa dello spiaggiamento del cetaceo.


"Naturalmente saranno i rilievi autoptici - ha aggiunto Dominici - a fornire risposte più esaustive ma dai controlli preliminari possiamo dire che l'animale è deceduto per scarsità di cibo a sua disposizione. E' difficile però, potendo studiare un solo caso, stabilire i reali motivi di questa scarsità di cibo, occorrerebbero elementi in più di cui ora non siamo in possesso".

Oggi si è anche tentato di affondare la carcassa ma il tentativo è fallito. La zavorra che era stata prevista per far scendere l'animale sui fondali (circa due tonnellate) non è stata sufficiente.
Domattina (mercoledì) si tenterà di nuovo l'affondamento con una zavorra più pesante (almeno 6-7 volte quella utilizzata oggi). Il rimorchiatore che ha trascinato la carcassa dell'animale e la motovedetta che ha vigilato sul trasferimento al largo (circa 10 miglia dalla costa) stanno rientrando a riva dove la balena sarà ancorata a un fondale di circa 7-8 metri davanti alla spiaggia del parco di San Rossore.

Per provare ad inabissare la carcassa sono state necessarie 11 ore di lavoro, compresi i viaggi. La zavorra che dovrà essere utilizzata domani sarà indicativamente di almeno 10 tonnellate contro il peso di circa due usato oggi. A ostacolare l'affondamento non solo le leggi fisiche legate all'ingresso in acqua, l'enorme capienza polmonare della balena, ma anche i gas di decomposizione presenti all'interno della carcassa.

Le difficoltà emerse hanno sorpreso fino a un certo punto gli operatori "perché si tratta - spiega Fabrizio Serena, responsabile Area Mare di Arpat - dell'unica esperienza nel mondo di un affondamento di un animale di una tale mole e la giornata di oggi serviva anche a trovare i giusti equilibri.

Si è deciso di affondare la carcassa perchè questo servirà per tornare periodicamente a studiarla in fondo al mare, perché le carcasse dei grossi cetacei sono risorse energetiche importantissime per l'ecosistema marino e per studiare il particolare ecosistema che si verrà a formare sulla carcassa di questa balenottera.

Fonte: ANSA.it

venerdì 28 gennaio 2011

La Tribù e DallaColombina all'EUDI 2011!


Mancano esattamente 2 settimane all'EUDI SHOW 2011 - il Salone delle attività subacquee.
Come l'anno scorso Bologna ospiterà questa grande fiera dedicata alla subacquea!

La grande novità di quest'anno è che anche LA TRIBU' e il negozio DALLACOLOMBINA saranno presenti all'Eudi presso lo stand MARES (nel padiglione apnea)!


Quindi se eravate ancora indecisi se farvi una gita a Bologna questo è un motivo più che buono (direi ottimo) per passare all'EUDI e venirci a trovare presso la nostra postazione!


In un colpo solo potrete vedere tutte le novità 2011 Mares, fare una chiaccherata con Gianni e Flavio - i super esperti di tutto ciò che riguarda l'apnea e la pesca in apnea - e magari fermarvi a parlare con me e Alessandro di tuffi, battute di pesca e di tutte le altre attività della Tribù!

In quel di Lerici siamo già tutti adrenalici e belli carichi per affrontare al meglio questa nuova avventura!

Vi aspettiamo!!

Sua maestà l'orata




L'orata sua maestà la regina di tutti i pesci, l'orata indubbiamente è il pesce che più merita il titolo di regina, infatti sul capo, e precisamente in mezzo agli occhi ha una striscia a forma di mezzaluna dorata che ricorda una corona.
L'orata è un pesce superbo ha un corpo alto e ovale e massiccio, ma lo porta con disinvoltura e signorilità.
La mascella superiore è lievemente più lunga di quella inferiore e le labbra sono carnose ed evidenti.
Possiede una dentatura da 4 a 6 denti conici molto robusti nella parte di ciascuna mascella, seguiti da 4 o 5 file di denti molari nella mascella superiore e da 3 0 4 file nella mascella inferiore, la pinna dorsale è unica, ma mentre la parte anteriore e dotata di spine robuste, quella posteriore è costituita da raggi molli. la coda èpotente e forcuta, la pinna petorale e lunga e sottile.
La pinna pelvica ha un raggio spinoso e 5 raggi molli.
La sua livrea è di un color grigio o brunito sul dorso, argento sui fianchi, bianco sul ventre.
All'origine della linea laterale c'è una macchia scura molto evidente, mentre il bordo esterno dell'opercolo presenta una chiazza scarlata. La caratteristica macchia oro visibile sulla fronte scompare dopo la morte dell'animale.

Può arrivare a una lunghezza di circa una settantina di centimetri e a una decina di chili di peso.. Le piace vivere in compagnia di pochi ma fidati amici e si ciba di crostacei e di molluschi, che divora in gran quantità, triturando i gusci con le poderose mascelle. Il suo apparato digerente è invidiabile, sopporta ed assimila, come se niente fosse i gusci spezzetati delle conchiglie che spesso e volentieri ingoia assieme alla polpa.

Si riproduce in autunno, a differenza di altri pesci che nel periodo di frega si avvicinano alla costa l'orata invece predilige zone più profonde, dove l'acqua rimane più pulita e pura.


DOVE VIVE: l'orata e diffusa nel Mediterraneo e nell'Atlantico orientale, dal Golfo di Biscaglia alle coste del Ghana.gradisce molto le acque tiepide e pertanto è facile trovarla lungo la costa d'estate e al largo d'inverno, nella bella stagione, infatti l'acqua di superficie è riscaldata dal sole, mentre nell'autunno gli strati superiori dell'acqua raffreddano.

L'orata si trova perfettamente a suo agio nelle aqcue salmastre delle lagune, specialmente se nelle vicinanze ci sono allevamenti di mitili, con i quali fa lauti banchetti, ma non disdegna neppure i fondali ricchi di scogli, canaloni e di spaccature, non ama profondità abissali ma non si lascia sorprendere nemmeno dove l'acqua e troppo bassa, di solito la si incontra dai 0 ai 15 metri ai 50-60 metri per cui pescarla in apnea e quasi sempre impegnativo.

mercoledì 26 gennaio 2011

Balena spiaggiata a San Rossore


Purtroppo arrivano brutte notizie dal Parco di Migliarino San Rossore (PI).

Una balena di 25 metri si è spiaggiata tra il fiume Morto e la foce del Serchio all'interno del parco naturale di San Rossore. Sul posto sono intervenuti le guardie del parco e uomini della capitaneria di porto per rimuovere la carcassa del cetaceo. Domenica pomeriggio la balena era stata vista aggirarsi in quel tratto di mare dove peraltro il fondale raggiunge solo basse profondità.
Dopo pochi minuti di evoluzioni l'animale era scomparso e sembrava avesse ripreso il largo.
Ma, a quanto pare, l’animale non è riuscito a riprendere il largo, e si è lasciato morire sulla costa.

Fonte Ansa

domenica 23 gennaio 2011

Un solo respiro

Ciao a tutti.
Volevo condividere con voi questo video.
E' veramente affascinante vedere come la mente ed i polmoni contino più di un'attrezzatura sofisticata e come l'uomo, in alcune zone povere del mondo, caccia ancora oggi come centinaia di anni fa.
Con un solo respiro.


sabato 22 gennaio 2011

"Scatti di Biodiversità": il racconto


E finalmente il 21 Gennaio è arrivato portando a Lerici Alberto Balbi, apprezzato fotografo subacqueo di cui possiamo ammirare foto e reportages in diverse riviste specializzate e non solo...visto che è il direttore di Apnea Magazine!

Verso le 21.00 la sala consiliare del Comune di Lerici ha cominciato a riempirsi e la chiaccherata con Alberto è iniziata quasi in orario (nonostante Leonardo che, come al solito, ha litigato con microfono e proiettore...).


A fare gli onori di casa l'Assessore all'Ambiente del Comune di Lerici, Veruschka Fedi, che ha introdotto brillantemente il tema della serata: la biodiversità e la sua tutela.



L'incontro è così entrato nel vivo, Alberto, allacciandosi al tema della tutela ambientale, ha subito raccontato del tentativo di raccolta dei rifiuti fatto a Dahab in Mar Rosso organizzato da Mares e Gianluca Genoni. Non solo parole ma anche un video con le immagini più significative "catturate" durante le 2 ore dedicate alla raccolta di immondizia.


Grazie alle domande di Leonardo si è poi passati a temi più "fotografici" e Alberto ha regalato preziosi consigli per sia per chi si avvicina alla fotografia subacquea sia per chi è già più esperto. Ma soprattutto ha regalato altre bellissime immagini che ha raccolto nei video che abbiamo avuto la fortuna di ammirare. Penso siano queste le occasioni dove si impara di più: vedere i capolavori di altri per avere nuovi spunti per migliorarsi!
Una frase in particolare mi ha colpito: "La fotografia non racconta la realtà... ma ti racconta quello che ha visto il fotografo...(aggiungo io..non solo con gli occhi)". Penso sia un bell'insegnamento sia per chi prova a scattare sia per chi guarda le foto: una fotografia non è solo immagine e tecnica ma anche emozione!

E, a proposito di emozioni, non potevano mancare le immagini dell'ultimo record di Gianluca Genoni di cui Alberto è stato il fotografo ufficiale. Inutile dire che le immagini erano meravigliose!


La serata è letteralmente volata! Grazie Alberto! Ti aspettiamo per qualche tuffo insieme!

mercoledì 19 gennaio 2011

21 Gennaio ore 21 a Lerici: Alberto Balbi con "Scatti di Biodiversità"


Ancora solo 2 giorni per poter ammirare alcuni scatti di Alberto Balbi, noto fotografo subacqueo.
Dove? Nell'atrio del Comune di Lerici che ospita la mostra che si intitola "Scatti di Biodiversità".
Questo titolo ci ricorda che il 2010 è stato l'anno mondiale dedicato alla biodiversità.

La mostra chiuderà VENERDI' 21 GENNAIO, e proprio venerdì presso la Sala Consiliare del Comune di Lerici, Alberto Balbi sarà protagonista di un incontro per parlare di fotosub e non solo con tutti quelli che vorranno partecipare.

L'incontro avrà inizio alle ore 21.00 ed è un'occasione imperdibile per tutti gli amanti della fotografia subacquea e del mare!!
Quindi 5 Terre Academy, La Tribù, La Rotonda A.S.D. e il negozio DallaColombina vi danno appuntamento VENERDì 21 GENNAIO a partire dalle ORE 21.00!!!

Questa è la prima serata 2011 dedicata alla subacquea! Non potete mancare!!

lunedì 17 gennaio 2011

Una Domenica Intensa


Bella giornata quella appena passata...
Il tempo meraviglioso ci ha consentito una giornata di mare e di emozioni ...
Ciò ha fatto da cornice alla conclusione del Corso di Pesca in Apnea FIPSAS per Massimiliano e per Massimo che hanno raggiunto tutti gli obbiettivi del corso in scioltezza coronando con l'uscita in mare la fine di un percorso didattico ed umano ...  bravissimi !!!
Uscita anche per gli aspiranti Diveleader Francesco e Tullio che insieme ad Ilaria hanno fatto una immersione insieme didattica e di piacere
Per finire la giornata Piscina alla Venere di  Lerici con allenamenti e corsi

giovedì 13 gennaio 2011

Licenza per pesca sportiva

Come già anticipato nel post del 06.12.2010
Per praticare la pesca in mare dovremmo  compilare una comunicazione (che trovate sotto) e  consegnarla alla Capitaneria di Porto competente che, dopo avere vistato e timbrato, rilascia una copia conforme all'originale depositato.
Importante  la richiesta non costa nulla 



La copia conforme timbrata in originale vale come autorizzazione ad esercitare la pesca sportiva e ricreativa senza incorrere nelle sanzioni previste dalla legge.
Il documento ha validità di 3 anni 
Chi dovesse essere fermato senza autorizzazione al momento e per un certo periodo non verrà sanzionato se depositerà la domanda entro 10 giorni dal fermo.

VI ALLEGO IL LINK DOVE SCARICARE IL MODULO DA COMPILARE E CONSEGNARE ALLE AUTORITA' COMPETENTI.
  

domenica 9 gennaio 2011

Le avventure di Sammy - Il passaggio segreto


Serata cinefila quella di ieri sera.
Non potevo certo perdere il cartone animato con protagonista la tartaruga marina Sammy!

Questo cartone della Eagle Pictures inizia sulla spiaggia di Monteray dove una "vecchia" tartaruga racconta la sua storia mentre aspetta la schiusa delle uova che lo renderà nonno.
Sammy è nata nel 1959 e nei suoi primi 50 anni non ha fatto altro che viaggiare per il mondo, attraversando tutti gli oceani e cercando di scampare alla più grande minaccia di questo secolo per le specie marine (ma non solo)... il riscaldamento globale.

Secondo me un gran bel cartone che sensibilizza il grande pubblico senza però annoiare grazie ad una colonna sonora coinvolgente e alle gag divertenti tra i protagonisti! E poi la storia d'amore tra Sammy e la sua anima gemella Shelley ha permesso di fare veramente il giro del mondo!

Sarei stata curiosa di vederlo in 3D... ma purtroppo questo cartone non è stato favorito dagli orari di programmazione e quindi ce lo siamo visti "normale".

Spero vivamente di poter seguire ancora al cinema la corrente oceanica che ci ha fatto conoscere Nemo e questa tartarughina... spero che continuino a portare il mare al cinema!

mercoledì 5 gennaio 2011

Alberto Balbi a Lerici il 21 Gennaio


Dal 18 Dicembre nell'atrio del Comune di Lerici potete ammirare alcuni scatti di Alberto Balbi, noto fotografo subacqueo.
Il titolo della mostra è "Scatti di Biodiversità" per ricordare che il 2010 è stato l'anno mondiale dedicato alla biodiversità.
Ma non finisce qui!

VENERDI' 21 GENNAIO, presso la Sala Consiliare del Comune di Lerici, Alberto Balbi sarà protagonista di un incontro per parlare di fotosub e non solo con tutti quelli che vorranno partecipare.
L'incontro avrà inizio alle ore 21.00 ed è un'occasione imperdibile per tutti gli amanti della fotografia subacquea e del mare!!

Quindi 5 Terre Academy, La TribùLa Rotonda A.S.D. e il negozio DallaColombina vi danno appuntamento VENERDì 21 GENNAIO a partire dalle ORE 21.00!!!

Questa è la prima serata 2011 dedicata alla subacquea! Non potete mancare!!

domenica 2 gennaio 2011

Abrogata l'iscrizione all'albo guide e istruttori Regione Liguria


In data 29 Dicembre 2010 è stata approvata l’abrogazione della Legge Regionale 4 Luglio 2001 n. 19 “Norme per la disciplina dell’attività degli operatori del turismo subacqueo” e successive modifiche ed integrazioni.
Quindi dall’1 Gennaio 2011 NON sarà più necessaria l’iscrizione in Elenco Regionale di guide, istruttori, centri, associazioni.
 Sul link http://www.bur.liguriainrete.it/ sarà pubblicato nei prossimi giorni il Bollettino Ufficiale della Regione Liguria n. 18 del 29/12/2010 nel quale troverete la Legge Regionale 29 Dicembre 2010 n. 23 che prevede appunto, all’art. 17 comma 3, l’abrogazione della Legge in oggetto.

sabato 1 gennaio 2011

1-1-11...prime bolle e prime foto dell'anno!


Le ultime immagini del 2010 sono state quelle del Barbiero... ma oggi ho giocato di anticipo e le prime foto sono le mie!
Le potete vedere sulle bolle della Tribù dove c'è anche il racconto del tuffo!

BUON ANNO!!